Ascom: Alberghi e Ristoranti, Zanolin e Dal Mas presidenti

PORDENONE – Guideranno per altri cinque anni, fino al 2026, le categorie più rappresentative che fanno capo all’Ascom-Confcommercio del Friuli occidentale: il gruppo Albergatori e quello della Ristorazione.

I loro nomi sono rispettivamente Giampiero Zanolin, titolare dell’albergo Moderno di Pordenone, e Pierangelo Dal Mas, gestore del ristorante La Primula di San Quirino, quest’ultimo riconfermato alla guida del gruppo nel corso dell’assemblea di settore svoltesi nella sede provinciale dell’Ascom per rinnovare, come da statuto, gli organi sociali (a fine anno anche la nomina del presidente dell’Associazione).

Nuovo, invece, l’incarico alla presidenza della categoria assunto da Zanolin che, già vicepresidente, subentra a Giovanna Santin, rimasta nel direttivo.

Questa la composizione dei singoli consigli direttivi che affiancheranno i vertici per mettere a punto il calendario sull’attività promozionale e di formazione per i prossimi anni.

Federalberghi: Elisa Barbisan (hotel Luna di Fontanafredda), Simone Bianchini (hotel Patriarca – San Vito al Tagliamento), Francesco De Felice ( Best Western plus Parrk hotel- Pordenone), Maria Aldina Ivan (hotel Prata Verde- Prata), Luciano Marzinotto (hotl Montereale- Pordenone), Carlo Nappo (Podere dell’Angelo Uno- Pasiano), Giovanna Santin (hotel Santin- Pordenone).

Gruppo Ristoratori: Matteo Martin (Prosciutteria Dok- Pordenone), Carlo Nappo (Podere dell’Angelo- Pasiano), Jan Albert De Poli (The Gallery- Sacile), Alberto Caramuta (Bongustaio – Fiume Veneto), Alessandro Seves (Fable Table – Fontanafredda), Luca Lot (Ca’ Naonis- Pordenone), Barbara Antonini (Steam- Pordenone), Federico Mariutti (osteria Turlonia- Praturlone di Fiume Veneto), Marian Enache (Alla Casasola- Maniago), Diletta Pitton (ristotrante Al Gallo- Pordenone).

I due responsabili di settore si sono congratulati con i colleghi per l’impegno svolto con dedizione in questi anni di attività auspicando, altresì, una crescita professionale necessaria, ancora di più dopo mesi difficili segnati dalla pandemia, per lo sviluppo e la ripresa economica. A breve saranno fissati incontri sugli obiettivi di programma.




Condividi