Natale a Pordenone: 150 eventi dal 25 novembre all’8 gennaio

PORDENONE – Da venerdì 25 novembre a domenica 8 gennaio ben 150 eventi e iniziative in oltre 60 location tra piazze, vie, sale e strutture del centro e dei quartieri.

In calendario concerti, spettacoli e solidarietà, incontri letterari, mercatini, feste e attività per i piccoli.

E’ il programma del super “Natale a Pordenone” allestito e presentato stamane in Municipio dal sindaco Alessandro Ciriani e dall’assessore alla cultura Pietro Tropeano con la collaborazione di Sviluppo e Territorio, numerose associazioni cittadine e un pool di partner e sponsor.

«Un lavoro di gruppo – ha sottolineato Tropeano – con l’obiettivo di offrire un Natale partecipato, per tutta la città, in tutte le piazze e quartieri e per tutti, dai piccoli agli adulti, dai giovani alle famiglie, ed ecco perché abbiamo diversificato gli eventi».

Tra le tante novità la pista di pattinaggio su ghiaccio in piazzale Ellero e il mercatino dell’editoria locale in piazzetta San Marco, il mega schermo in piazza XX Settembre (dove ci saranno anche le tradizionali “casette”) offerto gratuitamente da Mauro Tavella (il costo sarebbe stato di 62 mila euro tra installazione e noleggio).

Il tutto nella cornice di una città accesa da luci e vestita di alberi e presepi. A Capodanno, come già anticipato, i fuochi artificiali, il concerto dei The Bluebeaters e i migliori successi di tutti i tempi selezionati dallo storico Dj Lino Lodi.

Ciriani: Stop feste depressive, Natale è investimento, non spesa – Il sindaco ha rivendicato la scelta di una rassegna in grande stile (130 mila euro investiti), perché «si deve parlare di investimento, non di spesa, per promuovere Pordenone e il suo commercio, mettergli il vestito migliore e attirare gente, anche dal Friuli e dal vicino Veneto, ritrovare lo spirito di comunità e dello stare assieme. Basta con il Natale pauperistico e depressivo, senza alcuna ricaduta economica – ha aggiunto -vogliamo spegnere tutto o rilanciare la città sul piano commerciale e non solo, investendo ciò che si investe normalmente in altre città? Oltretutto investiamo sul Natale senza togliere risorse altrove, al sociale alle scuole, dunque a maggior ragione non comprendo le polemiche. Questo è un Natale trasversale e di tutti – ha concluso – spero che non ci siano interrogazioni comunali anche su questo».

Anteprima e inaugurazione

Sabato 26 inaugurazione alle 17.30 in piazza XX Settembre con l’accensione dell’albero e delle luminarie, cori, canti gospel e djset musicali. Venerdì 25 l’anteprima: in piazzale Ellero alle 18.00 l’esordio della pista di pattinaggio Pordenone on ice, con una festa sul ghiaccio assieme ai personaggi di Walt Disney; in piazza XX Settembre verso sera l’apertura delle casette di Natale. E in centro, dalle 20.30 alle 23.30 il Black Friday, l’apertura dei negozi dalle 20.30 alle 23.30 con i super sconti per lanciare lo shopping natalizio, un’iniziativa «che l’anno scorso, statistiche alla mano – ha detto Andrea Malacart di Sviluppo e Territorio – ha trainato gli acquisti e vogliamo perciò bissare il successo».

Musica: dai cori al rock con le band locali e internazionali

Musica di qualità con oltre 60 appuntamenti tra concerti dal vivo e djset. Un mix di band locali e internazionali e generi musicali, dalle atmosfere natalizie del gospel al rock metal, dai cori al funk-soul del chitarrista di Atlanta Leroy Emmanuel (esibitosi tra gli altri con James Brown e Stevie Wonder) e del duo soul di Austin James & Black. Nutrita la rappresentanza di band e artisti della città da sempre fucina di talenti musicali, molti dei quali si sono imposti in Italia e all’estero.

Tra questi la The north east ska jazz orchestra, complesso di 20 elementi tra cui la pordenonese Michela Grena; lo swing dei Boogie nuts di Luca Grizzo, la voce potente di Mirna, cantante lanciata da “Amici”, il rockabilly degli Alter ego e dei Rapina bros e tanti altri ancora targati Pordenone e non solo.

Diversi gli appuntamenti con le selezioni dei dj, tra grandi successi e musica più ricercata. In più, sabato 10 e venerdì 23 dicembre i “walking christmas”, canti natalizi itineranti dei babbi natale della Filarmonica, in partenza alle 16.00 dal Municipio. Da non perdere l’incontro di venerdì 16 dicembre con il paroliere Mogol “La colonna sonora di una vita”, al Verdi alle 21.00.

Bambini: feste, intrattenimento, laboratori

Circa 50 gli eventi ad hoc per bimbi tra racconti animati, spettacoli di burattini, laboratori e appuntamenti ciclici come gli incontri con Babbo Natale in piazza XX settembre, l’intrattenimento in piazza Risorgimento, il “villaggio bimbi” in piazzetta Calderari tra cantastorie, gonfiabili e altre attività.

Dal 17 al 24 dicembre e il 6 gennaio partirà il trenino da piazza XX Settembre, mentre in piazza Cavour, dal 25 novembre all’8 gennaio, ci sarà la giostra dei cavalli.

Tra gli appuntamenti l’arrivo di San Nicolò (martedì 6 dicembre) in viale Martelli nella galleria a fianco alla Coop, e di Santa Lucia (martedì 13 dicembre) in piazza Risorgimento. Porteranno dolciumi e caramelle per tutti i bambini. Giovedì 5 gennaio notte dei falò con la discesa della Befana dal campanile di San Marco, mentre il 6, l’Epifania, marcia di babbi natale e befane dalla Loggia del Municipio.

Spettacoli e incontri: Papu, libri, solidarietà

Di scena a Borgomeduna, Villanova e Rorai i Papu con “Un prete ruvido”, spettacolo con cui il duo comico ripercorre in modo non convenzionale la vita del parroco di Torre Monsignor Lozer. In calendario anche letture e presentazioni di libri, teatro e appuntamenti nel segno della solidarietà.

Tra questi il Gran galà della magia a favore dell’associazione Amici del cuore, l’asta di beneficenza per la Fondazione Cro, gli auguri in pediatria e neonatologia all’ospedale civile del gruppo vocale Korokò. La vigilia di Natale, sabato 24 dicembre, maratona di spinning dalle 10 alle 24 in piazza XX Settembre contro la duchenne, distrofia muscolare infantile.

Luci, alberi, presepi

Diverse le novità introdotte dal Comune per un Natale più luminoso: il Municipio, l’ex biblioteca e l’ex convento di San Francesco saranno “accesi” da fari colorati, mentre la biblioteca di piazza XX Settembre verrà illuminata da veri e propri giochi di luce. Le luminarie curate da Sviluppo e territorio nelle consuete vie e piazze del centro saranno estese anche a viale Marconi e vicolo delle Mura.

E ha preso piede anche il progetto “Pordenone città degli alberi di Natale” lanciato da Sviluppo e Territorio, associazioni e Comune per addobbare le vie dei quartieri, in spazi pubblici o privati, con alberi o presepi. Circa 20 ad oggi le adesioni tra associazioni, parrocchie e privati.

«Chiediamo a tutti i gruppi, anche quelli spontanei – ha spiegato Malacart – di addobbare dove vogliono il proprio albero o presepio, è l’anno zero, ma in prospettiva vogliamo appunto fare di Pordenone la città degli alberi di Natale».

Casette in piazza XX Settembre aperte fino alle 2 la Vigilia, alle 3 a Capodanno

Le 16 casette di Natale «che sono state rinnovate e danno un tocco di colore», ha commentato ancora Malacart, aprono i battenti venerdì 25. Si va dal brulè fatto con la birra ai dolci artigianali e bio, dagli gnocchi fatti in casa al prestigioso torrone di Cologna veneta, dall’hamburgher al frico. E, naturalmente, cicchetti, aperitivi, panini e crostini. Normalmente si chiuderà alle 22.00, il venerdì e sabato a mezzanotte. Ma le aperture straordinarie saranno diverse: la settimana di Natale (20-26 dicembre) fino a mezzanotte, con la Vigilia del 24 alle 2.00, Capodanno alle 3.00. Apertura fino all’1.00 il 7 dicembre e il 5, 6 e 7 gennaio.

Pista di pattinaggio e mercatino dell’editoria locale

La pista di 15 per 25 metri verrà allestita in piazzale Ellero fino all’8 gennaio. Dal 26 novembre al 23 dicembre sarà aperta tutti i giorni dalle 14.30 alle 20.00, sabato, domenica e festivi anche dalle 10.00 alle 12.00. Dal 24 dicembre all’8 gennaio l’apertura mattutina dalle 10 alle 12 viene estesa a tutti i giorni, mentre il pomeriggio viene anticipata di mezzora, dalle 14.00 alle 20.00.

Due le aperture straordinarie notturne: la vigilia di Natale fino a mezzanotte, l’ultimo dell’anno a oltranza. Ingresso, a tempo illimitato, di 8 euro compreso il noleggio pattini (6 euro se si usano i propri). Per scuole e associazioni sconto del 50 per cento su prenotazione (338 9598646).

Giovedì 8 dicembre la pista ospiterà lo spettacolo sul ghiaccio del’Unione sportiva Tre Cime di Auronzo di Cadore. L’altra significativa novità è il ritorno a Pordenone dopo tantissimi anni del mercatino natalizio dei libri, dal 3 dicembre all’8 gennaio, con una struttura coperta tra piazzetta San Marco e il Municipio che ospiterà una quindicina di editori pordenonesi, della regione e del vicino Veneto. Oltre all’editoria legata al territorio ci sarà anche la sezione dell’editoria nazionale e non mancheranno i libri per bambini.

Capodanno con i Bluebeatersi e la migliore musica di sempre

Anche l’ultimo dell’anno in piazza XX Settembre si rinnova con la grande musica dei The Bluebeaters, band prestigiosa e di successo, e il loro travolgente e “danzereccio” sound ska e rock-steady made in Italy. Prima e dopo il concerto faremo ballare tutti con la migliore musica dagli anni ’50 a oggi selezionata da Dj Lodi – ha spiegato il direttore artistico Andrea Mizzau – sarà un Capodanno diverso a cui stiamo lavorando, con animazioni e luci», una festa pop per tutti i gusti e le generazioni, nell’ambito di un vero e proprio “carnevale di capodanno”, A illuminare la notte di San Silvestro anche i fuochi d’artificio lanciati dalla zona dell’ex cotonificio Amman sopra il centro città.

Mostre: tra presepi e preziosi libri d’arte

Due le esposizioni che aprono sotto le feste: la mostra di presepi a cura della Propordenone al museo civico d’arte (8 dicembre-8 gennaio) e Filando i remi (Galleria Pizzinato, dal 17 dicembre al 26 febbraio), raccolta di 16 preziosi libri d’arte commissionati negli anni ’90 dalla Zanussi-Electrolux alla Stamperia d’arte Albicocco, contenenti opere grafiche originali di alcuni tra i più importanti artisti contemporanei corredati da testi, poesie, racconti di grandi autori, da Zigaina a Alda Merini, da Vedova a Paolo Mauresing. In mostra anche una ventina di cartelle con incisioni di artisti di fama nazionale e internazionale. Rimane aperta in Galleria Bertoia (fino al 22 gennaio) Elettrodomesticità, mostra degli elettrodomestici che segue l’evoluzione del design da Zanussi a Electrolux. E nella biblioteca di piazza XX Settembre fino al 23 dicembre si possono ammirare le opere di Fulvia Spizzo Mattoni animati.

Luoghi

Centro città e vie dei quartieri dove verranno allestiti alberi e presepi; Loggia del Municipio, corso Garibaldi e
corso Vittorio Emanuele II, piazzetta Cavour, piazza XX Settembre, piazzale Ellero, piazza Risorgimento, piazzetta Calderari, piazza San Marco, biblioteca civica (sala Degan, spazio morbido, sala espositiva), biblioteca Turchet di via Pontinia, biblioteca Nord di via Mameli, palatenda Villanova, auditorium Concordia, convento San Francesco, Centro Giovani di largo Cervignano, via Brusafiera, via Bertossi, viale Martelli, palazzo Mantica, chiesa e oratorio San Lorenzo di Roraigrande, galleria Pizzinato, parrocchia Santi Ilario e Taziano (Torre), aula Magna Drusin, auditorium parrocchia San Giuseppe (Borgomeduna), bastia castello di Torre e Piazza Lozer, ospedale civile, teatro Verdi e ridotto del Verdi,parrocchia Cristo Re di via Pirandello, parrocchia San Ruperto (Vallenoncello), Casa dello studente, chiesa di San Giorgio, Centro giovani di via Pontinia, campanile e duomo di San Marco, galleria Bertoia, museo civico d’arte e museo di storia naturale.

Info, web e social

Su comune.pordenone.it/natale si può scaricare il programma completo e consultare il calendario online con gli eventi giornalieri. Sarà possibile tenersi sempre aggiornati sugli appuntamenti consultando sito e pagine Facebook e Twitter del Comune. Disponibile per informazioni anche l’indirizzo natale@comune.pordenone.it. Hasthag ufficiale della rassegna #nataleApordenone.




Condividi