A Natale non tutti sono più buoni, raccolta fondi

PORDENONE – A Natale si è tutti più buoni? No, non tutti. Giocoforza la permanenza in casa dei diversi componenti della famiglia, nel periodo delle festività i casi di abuso domestico aumentano notevolmente trasformando un momento di gioia e spensieratezza familiare nell’ennesimo momento di violenza e maltrattamenti verso la donna.

E se con violenza di genere si definiscono quelle violenze fondate sulle differenze sociali tra uomini e donne, con violenza domestica invece si fa riferimento agli abusi che avvengono nella quotidianità familiare o nell’ambito privato, per cui la persona violenta non sfonda la porta di casa, ma si trova già al suo interno.

Dati nazionali dimostrano come nella stragrande maggioranza dei casi (79,8%) la violenza venga esercitata da un uomo in relazione affettiva con la donna. Se a questo dato si aggiunge la percentuale dei casi in cui l’autore è un familiare si arriva alla quasi totalità (90,9%).

Lo sa bene l’Associazione Voce Donna Onlus che da 25 anni è al fianco delle donne nella battaglia contro la violenza e ad oggi ha aiutato oltre 3000 vittime. Anche Fondazione Well Fare Pordenone, che dal 2016 si occupa di attivare percorsi di empowerment dedicati alle categorie più vulnerabili della comunità pordenonese, ha ricevuto sempre più appelli da parte di donne in difficoltà economica, spesso correlata ad episodi di violenza domestica.

A fronte di questo fenomeno, acuito dal periodo delle festività e già aggravato dalla permanenza forzata in casa durante il lockdown, Fondazione Well Fare Pordenone e Voce Donna Onlus hanno lanciato una raccolta fondi dal nome “A Natale, non tutti sono più buoni – Non lasciarla sola” il cui intero ricavato sarà destinato alle vittime di abusi domestici.

Come puoi esserne parte? Scegliendo il cioccolato protagonista della campagna.
Con 12 Euro sosterrai le donne vittime di violenza affinché possano uscire dalla loro situazione di difficoltà domestica e reinserirsi nella comunità in modo autosufficiente.

Grazie al tuo aiuto queste donne potranno ricevere ascolto, accoglienza, consulenza e sostegno economico, anche tramite un microcredito, e così acquisire tutto il supporto e gli strumenti necessari per ricostruire autonomamente un futuro più sereno per sé ed i propri figli.

Partecipare all’iniziativa è semplice. Puoi donare tramite bonifico all’iban IT08P0533612500000041713721 inserendo come causale Non sei sola oppure direttamente dal sito www.fondazionewf.pordenone.it/non-lasciarla-sola/ Una volta realizzata la tua donazione potrai ritirare il cioccolato in una delle sei sedi a disposizione sul territorio (Pordenone, Maniago, Sacile, Azzano X, Tolmezzo e Codroipo).

Intervenire per aiutare le donne che hanno subito abusi significa favorire il benessere delle vittime, dei loro figli, figlie e della comunità stessa eradicando quei modelli tossici che hanno ripercussioni sulla quotidianità di tutti noi, uomini e donne, e che potrebbero avere ricadute anche sulle future generazioni.
Questo Natale non lasciarla sola. Donale ascolto, accoglienza, consulenza e sostegno.
Non è solo cioccolato, è molto di più. Grazie.

Per informazioni chiama il numero 0434 1700251 o scrivi a [email protected]




Condividi