Estate a Pordenone, il programma dal 26 al 28 giugno

PORDENONE – Estate a Pordenone, questo il programma dal 26 al 28 giugno.

Domenica 26 giugno in piazza XX Settembre nell’Arena Cimolai una mattinata dedicata alla 2^ edizione Danza e Fitness Mob Silent. In programma alle 8 Hatha Yoga, alle 9 Videodance Pilates, alle 10 Allenamento Funzionale e alle 11Mobup Fitness.

Dalle 16.30 alle 17.30 visite guidate gratuite del Museo archeologico di Torre proposte in collaborazione con le associazioni Il Castello, Speakeasy e Euopolis.

Un viaggio negli ultimi 40000 anni di storia del territorio del Friuli occidentale in un percorso tra reperti, ceramiche e antiche sepolture. Le visite sono tenute da volontari preparati direttamente dalla referente Liana Mecchia e per partecipare è necessario prenotarsi al numero 0434 923027 o scrivere a [email protected]

L’Orchestra Fiati di Portogruaro della Fondazione Musicale Santa Cecilia si esibirà al parco di San Valentino alle 19. Diretta dal Maestro Mauro Valente si distingue per un’intensa attività musicale che l’ha portata ad esibirsi in apprezzati e seguiti concerti.

Attualmente il gruppo è formato da un numero variabile che conta dai 55 ai 70 componenti ed include strumenti a fiato e percussioni, ma anche strumenti non tipici dell’organico di banda, quali l’arpa, la tastiera, il contrabbasso e spesso le voci soliste.

Dalle 19.30 alle 21 in piazza della Motta nell’arena Despar il trio Zanette, Poli, Cesselli proporrà un programma di musiche composte da Cesselli, Zanette, Porter, Strayhorn.

Il gruppo nasce nel 2018 nell’occasione dell’incontro tra Jacopo Zanette alla batteria e Luciano Poli al contrabbasso al North Sea Jazz Festival, a Rotterdam (Paesi Bassi), dove i due si sono trovati in una situazione di quintetto a suonare standard della tradizione jazz.

Da qui l’idea di Zanette Jacopo di formare un nuovo trio che preveda anche l’introduzione del pianoforte, suonato da Bruno Cesselli. Un trio che, basandosi sulla tradizione e sull’incontro inter-generazionale dei musicisti, da vita a sonorità nuove, dovute sia alle composizioni di Cesselli, Poli e Zanette sia ai ri-arrangiamenti del repertorio a cui tutti i tre musicisti fanno riferimento quotidianamente, per la propria ricerca musicale.

L’atmosfera creata rimanda agli anni in cui lo swing, il be- bop e l’hard-bop la facevano da padrone, senza trascurare la forza melodica e comunicativa della canzone americana nata a Broadway nel secolo scorso. Le scelte di colore, le armonie ricercate e mai scontate di

Bruno Cesselli al pianoforte sono il collante tra la tradizione, la modernità e il rapporto tra jazz e musica classica, unite a tanto swing e tanto groove.

La forza pulsante e la solidità delle linee di Luciano Poli al contrabbasso fanno da ponte che lega in modo concreto l’idea di modernità con il rispetto della tradizione. Jacopo Zanette alla batteria, in veste sia di motore ritmico sia di compositore, si trova ad essere l’elemento che porta avanti la pulsazione in maniera consistente, cambiando intenzione a seconda del colore del brano suonato, e dando la priorità al dialogo costante e mai scontato con gli altri musicisti.

Martedì 28 nel nuovo spazio denominato Il Verdi in Pescheria nell’omonima piazzetta, nell’ambito della rassegna Open Jazz, dalle 21 alle 22.30 si terrà il concerto di Vanessa Tagliabue Yorkestra.

E’ una piccola orchestra jazz in cui si ritrovano alcuni dei più importanti musicisti europei contemporanei, dove la scrittura e l’improvvisazione si alternano in perfetto equilibrio attraversando le atmosfere inusuali ed esotiche dei brani tratti da Diverso Lontano Incomprensibile il disco di Vanessa York pubblicato nel 2020 da Artesuono di Stefano Amerio.

La Yorkestra si muove in terreni che richiamano mondi dalle forme musicali e linguistiche differenti e suggestive partendo dalla volontà di riportare sul palco il jazz delle origini, dove la parola non è ostacolo alla musica.

La voce della Yorke in cinque lingue diverse armonizza il tutto creando un suono affascinante in maniera naturale e con una tale leggerezza che sorprende ancora di più delle sue straordinarie doti vocali. Il gruppo è composto da Vanessa Tagliabue Yorke voce, arrangiamenti e composizioni originali, Francesco Bearzatti sax, clarinetto, Emanuele Parrino violino, Paolo Botti viola, Salvatore Maiore cello, Paolo Birro pianoforte, Enrico Terragnoli chitarra, Giovanni Maier contrabbasso e Michele Rabbia percussioni, elettronica, violini ad acqua.

In Piazzetta Pescheria sarà allestita anche un area bar con servizio a partire dalle ore 20.




Condividi